M'ispirava tantissimo già di suo, e ora Poi anticipami un la città degli incontri proibiti com'è il Newton. E' arrivato anche a me, ma già non è il mio genere, poi, appunto, mettici che è Newton. Non è un libro che avrei scelto ma ora mi viene voglia di leggerlo. La parte bella supera di gran lunga la ridondanza, io ti consiglio di farci un pensierino! Che bella video recensione! È un piacere ascoltati. Per quanto riguarda il libro: Perchè Affinità e Ladra mi avevano stregata. Ormai sei diventata un'esperta anche delle video recensioni: Il romanzo mi intriga parecchio e soprattutto come ne parli. Non ho letto nulla dell'autrice ma credo di poter incominciare da questo: Maestà sempre troppo buona con me!

La città degli incontri proibiti Lettori fissi, unisciti a noi!

In un silenzio circondato da una rumorosa città che non era ancora sua ma che presto lo sarebbe stata. Vuoi dare un altro sguardo a questa recensione? Facebook Twitter Instagram E-mail. Nata e cresciuta in un piccolo borgo di poco più di abitanti, in gran parte facenti parte della stessa famiglia, Leda vede in Dante, suo cugino, la possibilità di fuggire dalla vita monotona e ristretta che conduce. Due famiglie, due cugini uniti in un matrimonio costruito con la promessa di liberarsi a vicenda da un mondo che non gli apparteneva. Sinceramente a me invece mi ha fatto nascere una domanda: Tu non ci credere mai. Ciao Patrizia, è descritto tutto molto bene, ma anche a me per la frequenza degli incontri è sembrato improbabile. Antonietta Mirra 15 novembre Questi argomenti mi intrigano molto e in questo libro sembra ben delineato e ben approfondito. Lakedamia Bocconcino 14 novembre

La città degli incontri proibiti

Recensione 'La città degli incontri proibiti' di Carolina De Robertis - Garzanti Buenos Aires, Leda ha diciassette anni quando scende dal piroscafo dopo il suo lungo viaggio. La città degli incontri proibiti- Carolina De Robertis Buon pomeriggio lettori, finalmente qualche Giga da utilizzare per scrivere una recensione, ho tantissimi libri da raccontarvi, ho dovuto farne un elenco per non dimenticare nessun titolo. La città degli incontri proibiti è un romanzo pieno di languore, di malinconia, di desideri e di proibito. Un senso di proibito mellifluo, denso, che scivola lasciando scie di sé come fosse miele che addolcisce ma nello stesso tempo avvolge qualsiasi cosa. La città degli incontri proibiti è la storia di una donna che non si arrende e che combatte per la felicità. Una storia pulsante di vita con un cuore fatto di musica che rapisce l’anima. Una storia pulsante di vita con un cuore fatto di musica che rapisce l’anima.

La città degli incontri proibiti